“Sono il tuo vicino di numero” è un gioco estivo che mina la privacy degli utenti di Whatsapp

Arriva da oltre Oceano la moda estiva che sta imperversando tra i giovanissimi (e non solo). “Sono il tuo vicino di numero” è uno tra i passatempo adolescenziali 2.0 e assume le sembianze dell’ennesima “challenge”.

Il giochetto consiste nello scrivere al numero di telefono precedente o successivo al proprio cambiando l’ultima cifra, presentandosi semplicemente con un messaggio del tipo ”Ciao, sono il tuo vicino di numero”.

Divertente? Probabile, ma non tutti stanno al gioco e ovviamente, sono in molti a lamentare un’invasione della propria sfera personale. La sfida, infatti, comporta anche una pubblicazione sui social come Facebook e Twitter dello screenshot della conversazione. E la privacy?

Tralasciando gli inevitabili risvolti che la questione potrebbe generare sulla tematica del cyberbullismo, è importante evidenziare anche il pericolo di infezione dei nostri smartphone attraverso l’installazione di virus o malware veicolati attraverso la conversazione.

Questi attacchi informatici si definiscono di tipo “Media File Jacking” e vengono propagati via Whatsapp e Telegram tramite l’invio di immagini e foto, che il nostro “vicino di numero” potrebbe inviarci con il pretesto di conoscerci meglio.

Gli attacchi informatici sono sempre più all’ordine del giorno e minano non solo la nostra privacy come soggetti privati, ma anche la business continuity delle aziende che lavorano con apparecchiature elettroniche ogni giorno. Come diciamo sempre noi di Consulenti Privacy: il kit per diventare hacker è estremamente economico, bastano poche decine di dollari investite nel dark web. Diventa fondamentale quindi dotarsi di strumentazione aggiornata e antivirus professionali, oltre a evitare di dare troppa confidenza al nostro vicino di numero.

Difenditi i dati della tua azienda da possibili attacchi informatici, scopri come.